Apple Vs Samsung: lo smartphone come eroe o come aiutante magico?

Sul terreno della comunicazione, Apple è difficile da battere. Per di più, per anni ha avuto la supremazia assoluta nel mercato degli smartphone. Ma si sa, niente è per sempre e i competitor, come Samsung, avanzano. Diamo uno sguardo agli spot di questi due colossi dell’informatica.

La spot di iPhone 5 è il classico spot Apple. Sfondo bianco, vari esperti e sviluppatori che descrivono i pregi del telefono e poi appare “Lui”: l’iPhone 5. Viene rappresentato quasi sempre in primo piano, fluttuante su se stesso o nelle mani di “qualcuno”: un soggetto indefinito a cui non daremo mai un volto.

È questo il punto: iPhone è il soggetto, l’eroe della storia che Apple ci racconta, e non l’aiutante magico, ruolo che sarebbe più congeniale a un oggetto come lo smartphone.

L’uomo scompare e la scena è tutta per l’oggetto. Si parla di “relazione tra le persone e il loro iPhone” o di “Siri che può fare molto di più per noi”.

Lo stesso dicasi per gli spot più brevi: anche in questo caso l’essere umano viene messo, sempre e comunque, in secondo piano. C’è il classico sfondo bianco – ormai un marchio di fabbrica – che fa risaltare le forme dello smartphone, ma non ci sono né parole né dialoghi.

Negli spot Samsung, invece, le cose vanno diversamente. Siamo a una festa di laurea in piscina. Tutti si divertono, ma, naturalmente, chi ha il nuovo Galaxy S4 si diverte di più.

Attenzione, però: qui i soggetti sono uomini e donne, il ragazzo che mangia le costolette o la ragazza a bordo piscina, e non il telefono.

Come un vero e proprio “aiutante magico”, lo smartphone viene utilizzato dai protagonisti che, seppur in modo ironico, appaiono ben definiti, parlano e interagiscono tra loro.

Inoltre, a differenza dello spot Apple, non c’è un’estremizzazione del bello, del perfetto: non ci sono modelli, ma un ragazzo che si sporca mentre mangia e un padre impacciato con “le nuove tecnologie”.

Solo tre anni fa, Apple realizzava spot geniali come questi, in cui le relazioni che si venivano a creare erano tra esseri umani, grazie al mezzo tecnologico e non tra persone e il loro iPhone.

Oggi, a funzionare meglio è lo spot Samsung, perché più aderente alla realtà e divertente. Tra l’altro non si fa mancare nemmeno una battuta che ha tutta l’aria di una frecciatina: “some smartphone are smarter than other” (alcuni smartphone sono più “intelligenti” di altri), dice una ragazza. Secondo voi con chi ce l’ha?

Mariano Mercelli

Annunci

Una risposta a “Apple Vs Samsung: lo smartphone come eroe o come aiutante magico?

  1. Pingback: Il Natale, gli smartphone e la svolta di Apple | SemioBo·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...